Archives for febbraio 2017

febbraio 20, 2017 - No Comments!

Hiring Great People – come abbiamo migliorato il nostro processo di recruitment

hiring

Attirare e selezionare le persone giuste consente di costruire un grande team, di farlo crescere in salute, mantenendo e consolidando la propria cultura aziendale.
Eppure troppo spesso il processo di recruitment è sottovalutato o demandato quasi interamente al reparto HR o a società esterne.

Nella sessione dell'agile day del 2015 Pietro di Bello ha raccontato il processo di recruitment che nel corso degli anni abbiamo messo a punto, di quali siano gli aspetti che valutiamo più importanti, dell’importanza di coinvolgere pienamente il team in questo percorso, facendo anche un confronto con i metodi di selezione “tradizionali”.

Si tratta ovviamente di un percorso mai fisso: il processo di recruitment può e deve cambiare ed adattarsi al crescere dell’azienda. E come tale pone sempre nuove sfide, che vorrei raccontarvi, sia di quelle vinte che di quelle perse.

Le slides della presentazione

 

Se vuoi provare dal vivo il nostro processo di recruitment, invia la tua candidatura dalla pagina di carriere.

febbraio 13, 2017 - No Comments!

Case Study PhotoVogue

Photovogue

Nata come società di stampa, al giorno d'oggi la maggior parte dei contenuti di Condé Nast è distribuita attraverso canali digitali, per cui sono necessari la stabilità delle piattaforme di distribuzione e la flessibilità della tecnologia.

PhotoVogue, parte del marchio Vogue, è una piattaforma per i fotografi che vogliono mostrare il loro talento con la possibilità di partecipare a mostre internazionali e iniziative e la possibilità di essere rappresentato da un'agenzia di New York Art + Commerce, una delle più prestigiose al mondo.
La piattaforma, lanciata nel 2011, aveva bisogno di un importante aggiornamento della tecnologia per supportare la crescita costante. Nel corso del kickoff del progetto il team ha deciso di sfruttare tutte le tecnologie all'avanguardia fornite da Amazon.

Abbiamo partecipato all’implementazione nel corso di un periodo di tempo di tre mesi, portando l'adozione di metodologie agili e le operazioni automation di infrastruttura. Amazon ha realizzato un case study sul progetto.

La soluzione

serverless architecture

  • AWS Lambda abilita la scalabilità automatica in base al traffico di PhotoVogue to scale.
  • Il Web Client di PhotoVogue utilizza le API REST costruite con AWS Lambda e AWS API Gateway.
  • Gli utenti possono caricare le loro foto utilizzando la funzionalità delle S3 Pre-Signed URLs.
  • AWS S3 scatena una AWS Lambda function che converte la foto caricata dall'utente in vari formati.
  • AWS RDS con MySQL sono usati come servizio di database.
  • AWS CloudFront è usata come content delivery network per i contenuti.
  • AWS API Gateway è usato come layer di caching per le API rest.

Leggi il case study: https://aws.amazon.com/solutions/case-studies/photovogue/

febbraio 2, 2017 - No Comments!

Nuovo Workshop – Build, test and run a microservice, in AWS Elastic Container Services

Un nuovo workshop si aggiunge al nostro catalogo, la prima edizione sarà il 9 marzo a Bologna in occasione di Incontro DevOps.

tweet workshop

Le sfide che portano ad un sistema distribuito basato su micro-servizi sono molte. Le aziende devono spesso modificare il loro modo di sviluppare, il loro modello organizzativo deve adattarsi ai processi DevOps e le scelte tecniche devono essere orientate a disaccoppiare il più possibile i componenti. Amazon Web Services sta rapidamente abbracciando architetture basate su micro-servizi cloud-native. Per velocizzare l’adozione dei micro-servizi AWS ha introdotto Docker come sistema per “containerizzare” i carichi di lavoro di applicazioni esistenti o nuove. In particolare AWS ha lanciato il servizio ECS (Amazon Container Service) per gestire in maniera semplice ed efficiente un cluster di tali container e ECR (Elastic Container Registry) come registro di contenitori Docker completamente gestito.

workshop

Durante il workshop metteremo in piedi una pipeline attraverso il servizio AWS CodePipeline che ci permetterà di automatizzare il flusso che va dalla creazione dell’intera infrastruttura, utilizzando AWS Cloudformation, fino all’esecuzione del servizio sul cluster Amazon ECS.
Vedremo poi come Amazon Blox (progetto open-source) ci fornisce una serie di API per creare orchestratori personalizzati.

Argomenti

- Deployment on AWS (CLoudformation, Opsworks, Beanstalk)
- CI&CD on AWS (CodeDeploy, CodeBuild, CodePipeline)
- Container on AWS (Elastic Container Services)
- All together: build, test and run a microservices

Cosa Impareremo

Impareremo a creare una Pipeline di CI&CD che va dal test di un micro servizio fino al deploy su un cluster di container docker passando per la creazione automatica dell’infrastruttura (Infrastruttura come codice).

A chi è rivolto

DevOps Engineer, Systems Engineer, Developer

Requisiti

Notebook con:
- Docker
- Apache Maven
- Editor (Atom, Sublime, etc)
- AWS Command Line

Docente

Paolo Latella

Prendi il biglietto per il workshop:

Eventbrite - Incontro DevOps Italia 2017
Non riesci a partecipare o vuoi offrire questo workshop al tuo team? contattaci per un'offerta onsite